Home / Benessere e prevenzione / Cosmesi / La crema idratante, un alleato prezioso per le donne

La crema idratante, un alleato prezioso per le donne

Acrema idratantenche se l’inverno sta lasciando il nostro paese e la primavera sembra essere alle porte, non dobbiamo dimenticare che la pelle del viso, delicata e sottoposta a continui cambiamenti, necessita costantemente di un valido supporto.

Vento, pioggia, smog e impurità impoveriscono le cellule dell’epidermide, rendendola grigia e poco elastica. Durante i mesi più freddi, poi, anche le malattie minano la lucentezza del volto, causando più rughe, occhiaie e brutti segni. Il problema è però non solo estetico ma anche e soprattutto fisico: una bella pelle è sinonimo di salute, di un equilibrio tra cellule vive e morte e di un buon metabolismo interno.

Possiamo aiutarci con una gamma di prodotti veramente vasta, che il portale Esalus vende a prezzi spesso scontati. La crema idratante Idra, per esempio, contiene elementi fondamentali per la protezione della pelle. Usata giornalmente garantisce anche un’ottima base per il trucco, combattendo gli agenti atmosferici che sferzano l’epidermide, lasciandola luminosa e fresca.

Esalus gestisce la vendita di varie marche, tutte in grado di soddisfare sia la pelle femminile sia quella maschile. Perché anche l’uomo deve pensare al proprio viso, per evitare un invecchiamento precoce antiestetico. Esalus mette in commercio varie creme ed emulsione atte a proteggere anche i loro visi, spesso già provati da rasature non proprio delicate e conseguenti dermatiti.

Idratare significa donare acqua. Un imperativo per tutte le pelli, che siano maschili o femminili, che siano più grasse o più secche. In quest’epoca frenetica, prendersi cura del proprio volto ogni giorno con i prodotti giusti, aiuta a mantenersi più giovani: si sa che un aspetto fresco e luminoso contribuisce a regalare a tutta la persona un’aurea diversa, piacevole, serena. La crema idrante non può essere considerata un banale cosmetico, ma un’amica dalla quale non ci si dovrebbe mai separare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*