Home / Benessere e prevenzione / Cosmesi / Posso sbiancare i denti in gravidanza?

Posso sbiancare i denti in gravidanza?

sbiancamento dentiLo sbiancamento dei denti è una pratica molto diffusa, in quanto permette di sfoggiare un sorriso candido e luminoso. In gravidanza questa operazione estetica non deve essere effettuata, in quanto gli agenti che operano lo sbiancamento dentale sono assolutamente chimici e non esistono studi specifici sulla loro dannosità a livello di trasmissione delle sostanze tra madre e bambino. In altri termini gli acidi usati in questo processo potrebbero essere passati al bimbo, per cui sia gli specialisti sia i medici chimici sconsigliano di effettuare questa pratica durante la gestazione.

Lo sbiancamento dei denti viene principalmente attuato in tre modi. I primi due sono effettuati nei centri professionali e prevedono l’impiego del perossido di ossigeno oppure la pratica dell’abrasione dentale. Entrambi i protocolli sono leggermente invasivi, ma si basano sull’uso di acidi che non possono essere introdotti né in gravidanza né durante l’allattamento. La stessa regola vale per i prodotti sbiancanti reperibili al supermercato o nei banchi dei negozi specializzati in igiene e bellezza. Anche con un contenuto blando, pur sempre di acidi si tratta, per cui è preferibile che le future mamme non li usino se non alla fine dell’allattamento.

Attenzione inoltre alla salute dei denti, in quanto la pratica dello sbiancamento può indebolire lo smalto. In gravidanza è fondamentale curare la salute dei denti, per cui evitare lo sbiancamento chimico è una scelta intelligente e mirata a salvaguardare la salute della mamma e del nascituro. E’ importante che la mamma si sottoponga a visite periodiche di controllo e che non usi prodotti troppo aggressivi, in quanto i denti sono soggetti a indebolimento naturale, a causa delle variazioni ormonali in corso durante la gestazione.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*