Home / Benessere e prevenzione / Essere in forma / L’importanza del tai chi in gravidanza

L’importanza del tai chi in gravidanza

tai chiIl thai chi è un’antica arte cinese che aiuta a fortificare l’organismo donando tanto relax e lucidità mentale. Per questo motivo praticare il tai chi in gravidanza non solo è possibile, ma vivamente consigliato. Molte palestre e centri specializzati propongono dei corsi di tai chi pre-parto, i quali aiutano le future mamme a controllare le emozioni e a respirare nel modo corretto.

Il tai chi si basa su una serie di esercizi molto lenti e controllati, i quali alla lunga offrono la possibilità di rafforzare il bacino, le gambe e le braccia, nonché di mantenere una bella postura eretta. Queste caratteristiche lo rendono una pratica fisica dolce, ma allo stesso tempo efficace. Non a caso le donne che praticano il tai chi con costanza resistono in modo attivo agli sforzi e sanno affrontare gli impegni quotidiani con maggiore energia.

Il tai chi può essere associato allo yoga nel periodo della gravidanza, in quanto entrambe le discipline fortificano il corpo e aiutano ad imparare una corretta respirazione, fondamentale per affrontare il momento del parto e per rilassarsi negli istanti di tensione. Perfetto se svolto all’aria aperta, il tai chi aiuta l’ossigenazione e si basa sul concetto di unione fra essere umano e natura. Tale concetto si espande ad un ‘sentire’ la vita che sta nascendo dentro di noi, in perfetta armonia con l’universo e con i suoi elementi.

Questa disciplina può essere praticata ascoltando della musica rilassante e inalando i benefici vapori di oli essenziali mirati al relax. In questo modo il corpo pratica del movimento ma ogni senso viene coinvolto, per dare vita ad un momento di puro benessere.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*