Home / Gravidanza e medicina / Come posso proteggere i capillari delle gambe?

Come posso proteggere i capillari delle gambe?

capillari-e-vene-varicose-in-gravidanza-656x378In gravidanza i capillari delle gambe subiscono una pressione notevole, sia a causa del peso che per colpa della circolazione sanguigna. Le variazioni ormonali portano dei cambiamenti che interessano il sistema ematico, per cui in gravidanza valgono delle regole diverse dal solito.

Esistono però molti modi per proteggere i capillari delle gambe e per permettere che la circolazione fluisca in modo positivo durante i mesi della gestazione. Le variazioni ormonali indeboliscono inoltre i piccoli vasi sanguigni, rendendoli più fragili. La regola numero uno per proteggere i capillari in gravidanza risiede nel camminare molto.

Camminare aiuta il ritorno venoso, stimola la circolazione e aiuta a mettere in moto l’ossigenazione del sangue. La pratica del camminare può però non bastare, soprattutto nelle mamme più predisposte. La cosmetica viene quindi in aiuto, con prodotti ad hoc per proteggere questa parte del corpo. E’ possibile stendere un velo di crema a base di agenti protettivi, quali l’ippocastano e gli estratti di frutta rossa come il ribes, l’uva e il mirtillo. Per stimolare la vasocostrizione è ideale tenere la crema in frigorifero e applicarla fresca sulle zone da trattare. Al contempo ogni sistema di depilazione a strappo deve essere evitato, soprattutto se si nota la comparsa di piccole venuzze. Meglio preferire metodi dolci di depilazione, non sottoporsi a massaggi troppo intensi ma affidarsi a tecniche lievi e lunghe, perfette per far assorbire il prodotto senza sforzo. Alcune tisane possono infine aiutare a proteggere i capillari delle gambe, anch’esse a base di frutti rossi e di vite.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*