Home / Gravidanza e medicina / Come prevenire la listeriosi in gravidanza

Come prevenire la listeriosi in gravidanza

listeriosi_big1La listeriosi è un’infezione causata dall’ingestione o dal contatto con alimenti infetti dal batterio Listeria monocytogenes. Le donne in gravidanza hanno 17 volte più probabilità di incubare il batterio rispetto alle persone che non lo sono. La listeriosi è un’infezione molto grave, ma può essere prevenuta se si adottano delle efficaci misure preventive.

Il Listeria monocytogenes si sviluppa per molti motivi ed è incontrollabile in quanto, come tutti i batteri, non è visibile fino a che i sintomi non si manifestano nelle persone. La sua diffusione interessa tutti gli alimenti trattati con scarsa igiene, ma esso può svilupparsi anche in prodotti confezionati o in alimenti cotti dalle gastronomie. Il Listeria monocytogenes non sopravvive alla cottura né alla pastorizzazione, due armi molto efficaci per combatterlo.

La prevenzione della listeria deve quindi basarsi su una metodologia di cottura dei cibi molto rigorosa, la quale deve prevedere alte temperature. Al contempo ogni cibo di dubbia provenienza deve essere assolutamente evitato, soprattutto se le sue origini non sono chiare. La carne di maiale, i latticini che non sono stati pastorizzati e ogni prodotto non sicuro deve essere abolito durante la gravidanza e considerato potenzialmente pericoloso. Ricordiamoci che la listeriosi può portare a problemi serissimi, sia per il feto che per la madre, quindi è necessario scongiurare il pericolo adottando ogni misura di sicurezza possibile.

Oltre a cuocere con cura ogni piatto, è necessario lavare la frutta e la verdura con tanta acqua fresca e asciugarla con un panno sempre pulito. Lo stesso vale per la frutta e la verdura acquistate nella grande distribuzione che presenti una buccia porosa (zucchine, peperoni…). E’ preferibile lavare sempre con cura, spazzolare ortaggi e frutti anche se si prevede di sbucciarli. La cucina deve infine essere mantenuta molto pulita e disinfettata, così come il frigorifero. Lavare il frigo ogni settimana è una buona norma di prevenzione, assicurandosi che la temperatura non sia maggiore ai 4° nel vano frigo e ai -17° nel congelatore.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*