Home / Benessere e prevenzione / Peso della mamma e asma del bambino: uno studio

Peso della mamma e asma del bambino: uno studio

mamma obesitàUna mamma sovrappeso o tendente all’obesità nel periodo della gestazione può dare vita ad un nascituro con problemi di asma in età infantile. Questo è il risultato emerso dallo studio condotto dal Children’s Hospital di Pittsburg e pubblicato successivamente sulla rivista Pediatrics.

Gli autori dello studio non si sono limitati ad agire ‘sul campo’, ma hanno revisionato ben 14 studi finora pubblicati sull’argomento. In parallelo l’equipe si è occupata di analizzare i dati relativi a 108,321 coppie di mamma e bambino, scoprendo una forte e importante correlazione tra il peso della mamma e la possibilità di sviluppare l’asma nel bambino. Al di là dello stato di obesità naturale di alcune madri, incide sul dato anche un eccessiva presa di peso durante la gestazione. Al contrario, le mamme che non presentano problemi di sovrappeso gravi e che non acquistano molti chili durante la gravidanza non sono associate ad un rischio asma. Come agire quindi?

Se la mamma soffre di obesità, è necessario iniziare una terapia di cura, non solo per la salute del bambino, ma per quella di sé stessa. Alimentarsi nel mondo corretto in gravidanza è necessario, per evitare di mettere su troppo peso e per affrontare in modo salubre e leggero i nove mesi di gestazione. Non solo la salute della mamma ne trae beneficio ma, come i medici hanno rilevato, anche la crescita del piccolo può risultare sana e priva di rischi. Molti sono gli alimenti nutrienti e buoni tra i quali scegliere, senza dover ricorrere a cibi spazzatura che sono effimeri nel senso di sazietà e spesso troppo ricchi di sale. Diamo quindi un benvenuto ad un’alimentazione sana, equilibrata e leggera e pratichiamo la giusta dose di moto giornaliero. I risultati non saranno immediatamente visibili, ma con tanta costanza si può mantenere il giusto peso forma e salvaguardare la propria salute!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*