Home / Guida alla gravidanza / La paura di perdere il bambino: come superarla

La paura di perdere il bambino: come superarla

paura perdere bambinoLa paura di perdere il bambino è uno dei timori più diffusi tra le future mamme, soprattutto se la gravidanza presenta casi di aborti passati o situazioni di poliabortività. Purtroppo vi sono dati che sostengono questa paura, ovvero le percentuali di possibile perdita che si aggirano tra il 10% e il 25%, a seconda delle condizioni fisiche e dell’età della madre.

Diventare genitori significa assumersi delle responsabilità finora mai considerate, tra le quali si annovera la possibilità di non portare a termine in modo positivo una gravidanza. Soprattutto quando si esce da un aborto, il quale deve essere considerato come un vero e proprio lutto, la paura di perdere il bambino può diventare troppo forte e pregiudicare sia lo stato di salute della madre che i rapporti tra i genitori.

Come ci si deve comportare in questo caso? Se si esce da un precedente aborto, bisogna elaborare il lutto in quanto tale, quindi darsi la possibilità di superare il momento in modo completo. Al contempo la nuova gravidanza deve essere vissuta con positività, recandosi a gruppi di ascolto dove ci si può confrontare con madri che hanno avuto la stessa esperienza e che stanno vivendo le stesse sensazioni.

Parlare ed esporre le proprie paure è l’unico modo per superarle, altrimenti si rischia di chiudersi in un guscio sempre più inespugnabile, dal quale diventa difficile uscire. Se la situazione si presenta difficile e dolorosa è il caso di consultare uno specialista, il quale può organizzare degli incontri a tu per tu con la madre e con entrambi i genitori. L’unione fa la forza e contare su persone vicine e competenti è il modo più sano, intelligente e veloce per superare questa paura, al fine di vivere la gravidanza con gioia e serenità.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*