Home / Cura del bambino / In che posizione è meglio far dormire il neonato?

In che posizione è meglio far dormire il neonato?

neonato dormeLettino, culla e carrozzina: qual’è la posizione migliore per far dormire il neonato? Innanzitutto è importante creare un ambiente soffice ma non troppo grande, per evitare che il neonato si senta ‘perduto’. Fargli toccare con i piedini almeno i bordi inferiori del letto dona tranquillità e pace, soprattutto se il piccolo è posizionato da solo su un lettino con riduttore o su una culla.

La posizione più adeguata, a detta degli esperti pediatri, è quella a pancia in su, la quale evita anche la temuta SIDS, ovvero la sindrome della morte in culla. La posizione a pancia in su permetterebbe al piccolo di riposare in modo sereno e di portare avanti una respirazione positiva fin dai primi giorni di vita.

Una volta concluso il pasto, è importante far fare il ruttino al piccolo. In questo modo avviene una prima piccola digestione e si libera l’aria inglobata durante le poppate. Dopo aver fatto il ruttino, il bambino deve essere posizionato su un fianco, in modo che se dovesse rigurgitare non rischia in nessun modo il soffocamento.

Durante la notte è invece preferibile sistemare il piccolino a pancia in giù e, se si opta per il cosleeping, ovvero la divisione del lettone con la mamma, è ideale imbottire il muro laterale e sistemare il piccolo tra la mamma e il muro imbottito, sempre con la pancia in su, per garantire un riposo sereno e assolutamente non traumatico.

Quando il neonato cresce si può comprendere la sua voglia di scoprire ogni posizione possibile! Cerchiamo sempre di adagiarlo a pancia in su e magari di lato se ama questa posizione. E’ in ogni caso fondamentale che il piccolino non dormi a pancia in giù, almeno nei primi anni di vita, in quanto questa posizione implica problemi digestivi, respiratori e non è adatta per garantire la crescita notturna.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*