Home / Parto / Dopo il parto / Cedimento del perineo dopo il parto

Cedimento del perineo dopo il parto

perineoIl perineo o pavimento pelvico è una parte centrale della donna fatta di muscoli e legamenti che sostengono gli organi addominali, la vescica, l’utero e il retto. Questi muscoli forniscono stabilità al bacino e alla colonna vertebrale, consentono l’apertura e la chiusura degli sfinteri e della vagina , partecipano alla fase motoria dell’organismo e lavorano assieme al diaframma durante la respirazione.

Durante la gravidanza il perineo è molto importate in quanto sorregge il peso dell’utero dando sollievo ai muscoli della schiena e del bacino e, durante il parto, è quel muscolo che permette il passaggio del feto attraverso il canale del parto.

Come riconoscere il movimento del perineo

Per sentire il perineo e riconoscere il suo movimento ci si può sedere su una sedia o una superficie rigida, posizionare, come se fosse un sellino di bici, un asciugamani arrotolato tra la superficie e il vostro corpo e notare come il contatto con l’asciugamani cambia durante la respirazione: durante l’espirazione e l’inspirazione il muscolo che sentite muovere è il perineo.

Come tutti i muscoli, se il perineo non viene utilizzato, perde tono, trofismo ed elasticità, ed esperienze come il parto possono ulteriormente indebolirlo al punto da causarne il prolasso.

Cos’è il prolasso perineale

Il prolasso perineale, ovvero del perineo, non è altro che la fuoriuscita di questo muscolo dalla sede naturale, e il modo migliore per prevenire questo problema è quello di rafforzare i muscoli del pavimento pelvico attraverso dei semplici esercizi di respirazione.

Questi esercizi di contrazione e rilassamento che avvengono durante la respirazione, rafforzano i muscoli del perineo, mantenendoli in salute e pronti per affrontare alcuni sforzi quotidiani ( come ad esempio alzare pesi o il semplice tossire) e soprattutto, in caso di gravidanza, pronti per gestire al meglio il parto e il recupero post parto.

Esercizi per il perineo dopo il parto

Mantenere in forma il perineo è molto semplice, basta avere alcuni piccoli accorgimenti e fare quotidianamente almeno 15 minuti di esercizi di contrazione e rilassamento.

Leggiamo ora alcuni consigli per mantenere in salute il perineo:

  • consumare cibi ricchi di fibre e bere in modo adeguato, per aiutare ad avere una buona funzione intestinale;
  • controllare il proprio peso cercando di mantenere un peso forma;
  • evitare di fumare in quanto la tosse stressa i muscoli del pavimento pelvico;
  • durante la gravidanza e il puerperio evitare di sollevare pesi eccessivi e di fare sforzi con attività fisica;
  • muovere quotidianamente i muscoli con la respirazione.

Posizionandovi su una sedia dura e, come descritto in precedenza, sedendovi su un asciugamani arrotolato, portare il bacino in avanti in modo che il pube tocchi l’asciugamani, come se doveste trattenere la pipì, poi portare il bacino al centro e chiudere la vagina, poi portare il bacino dietro e chiudere l’ano come per trattenere le feci. Fare questo movimenti accompagnati anche dalla respirazione.

Piccole accortezze per tonificare il perineo

Dopo il parto, essendo stato molto sollecitato, il perineo deve ritornare alla propria funzionalità. Anche  se sarete molto impegnate ad accudire il neonato, dovete impegnarvi a tutelare il vostro perineo con delle piccole accortezze:

  • quando siete in piedi davanti al fasciatoio e cambiate il vostro bambino, mettete un piede avanti e scaricate il vostro peso su questo piede;
  • fate la stessa cosa quando dovete sollevare il bambino;
  • quando tenete il bambino in braccio, cercato di sollevarlo oltre l’ombelico;
  • attendere che il perineo abbia ripreso tono prima di iniziare qualunque attività fisica e qualunque tipo di sport.

Ricordate che anche dopo il puerperio dovrete prendervi cura della salute del perineo e di tenere sempre tonica e in allenamento questa parte del vostro corpo.

Se vuoi ulteriori chiarimenti, lascia la tua domanda o richiesta tra i commenti.

Confrontanti con altre donne come te!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*