Home / Benessere e prevenzione / Attività fisica in gravidanza

Attività fisica in gravidanza

Attività fisica in gravidanzaDurante il periodo della gravidanza, nonostante i vari cambiamenti che subisce il corpo, è possibile praticare attività fisica tenendo sempre presente i propri limiti.

Sappiamo benissimo che in gravidanza i veri protagonisti del mutamento del corpo femminile sono gli ormoni, i quali preparano l’organismo ad ospitare una nuova vita dentro di noi. Per affrontare il cambiamento del nostro corpo evitando alcune complicazioni che comporta la tempesta ormonale, come ad esempio i problemi di circolazione, i  problemi di postura dovuti all’ ingrossamento del seno e al peso dell’addome, i dolori alla schiena e alle articolazioni, è bene tenere il proprio corpo in allenamento, per mantenerlo tonico e prepararlo alle fatiche del parto.

Allenamento in gravidanza

Con dei semplici esercizi da poter praticare quotidianamente, non solo aiuterai l’addome a tenersi tonico e a rinforzarlo per sostenere l’utero che cresce, ma allenerai anche le gambe per sostenerti in alcune posizioni.

  • Rinforzare l’addome: con un semplice esercizio di respirazione potrai allenare i muscoli dell’addome: in posizione eretta con le gambe leggermente divaricate e le braccia aperte con i palmi rivolti  allo sguardo, fai un bel respiro profondo, buttando fuori l’aria lentamente cercando di risucchiare l’ombelico verso la colonna vertebrale; rilascia e rilassati, poi riprendi l’aria lentamente e ripeti per 10 volte (durante i primi allenamenti puoi ripetere la respirazione yoga anche per sole 5-6 volte, successivamente passare a 10).
  • Squat pelvico: in piedi con le gambe poste a larghezza delle spalle e le ginocchia allineate ai piedi, scendi giù lentamente come se ti volessi sedere, poi risali sù sempre lentamente, il tutto sempre accompagnato da una respirazione lenta.
  • Rinforzare ginocchia e polpacci: con l’aiuto di una sedia, piegati leggermente in avanti poggiando i palmi delle mani sullo schienale, poi con un piede alla volta, sali con le punta su un rialzo che può essere una scatola rigida oppure un asciugamano arrotolato, facendo in modo che le dita dei piedi siano sollevate e il tallone sia appoggiato a terra. Mantenere la posizione per circa 30 secondi.
  • Lo squeeze pelvico: seduta su una sedia con una palla morbida tra le ginocchia e con le mani poste sulla parte esterna delle ginocchia, stringi le ginocchia per 10 volte; successivamente, senza la palla, spingi le ginocchia fuori per altre 10 volte.

Regola fondamentale

Durante l’esecuzione degli esercizi in gravidanza usare sempre il buon senso:  limitare gli sforzi ed evitare le attività o le posizioni che potrebbero essere rischiose per te e il bambino.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*