Home / Cura del corpo / Rilassarsi a casa come in una SPA

Rilassarsi a casa come in una SPA

bagno-caldo-in -gravidanzaRilassarsi come in una Beauty Farm è facile e semplice, puoi farlo comodamente nel tuo bagno, concedendoti una dolce immersione.

Infatti l’umile bagno, per una donna in gravidanza, è una cura efficace per lenire  sofferenze, dolori  e nervi esausti, ed è il modo migliore per rilassarsi. Sottolineamo che i bagni nella vasca sono assolutamente sicuri quando la temperatura dell’acqua non oltrepassa i 37° C, temperatura del liquido amniotico in cui galleggia il bebè.

Rilassarsi con i sali o gli oli essenziali

I bagni caldi liberano il nostro copro dai dolori, migliorano il tono della pelle e la idratano; per ottimizzare questi risultati è utile aggiungere all’acqua un pugno di sali del Mar Morto, oppure in alternativa è possibile anche ricorrere agli oli essenziali.

Per questi ultimi va detto che non tutti quelli utilizzati in aromaterapia sono indicati in gravidanza, anzi è bene utilizzarli dopo il quarto mese della gestazione. Quelli più indicati sono quelli di lavanda che conciliano il sonno, il neroli (derivato dai fiori d’arancio) che allieverà lo stress, la camomilla placherà eventuali lombagie.

Altri oli privi di controindicazioni, da poter utilizzare in gravidanza sono il geranio, il bergamotto, l’ylang-ylang, il pathouli, il sandalo e l’arancio dolce.

Come utilizzare gli oli essenziali

Gli oli aromatici sono molto potenti, soprattutto con il calore: infatti si percepiscono più intensamente in un ambiente molto caldo e potrebbero dare fastidio, quindi non bisogna esagerare con le quantità. Basta metterne soltanto sei gocce nella vasca da bagno, oppure puoi mischiare l’olio con un cucchiaio di latte oppure con dell’olio di mandorle dolci, per evitare che l’olio aderisca alle pareti della vasca.

Un bagno caldo per meditare con il propio pancione

Il bagno caldo può essere anche un’occasione per concentrarsi sul proprio bambino. Chiudi gli occhi e inspira lentamente con il naso ed espira con la bocca, pensa al bambino che è dentro di te, accarezzati dolcemente la pancia dondolandoti nell’acqua da un lato all’altro. In questo modo l’acqua rilasserà entrambi; esplora il tuo pancione cercando di capire il posizionamento del tuo bambino: una parte compatta indica la schiena, i piedi saranno piccoli e duri, il sederino e la testa avranno più o meno la stessa dimensione.

La giusta temperatura

La temperatura dell’acqua del tuo bagno relax deve essere quella che tu preferisci evitando che sia troppo calda: infatti una temperatura troppo elevata può portare ad una vasodilatazione superficiale (in questo caso la pelle diventa rossa) ed un abbassamento della pressione.

Quindi da evitare sono sauna e bagno turco.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*