Home / I consigli della Psicologa / Genitori stressati: attenzione alle conseguenze

Genitori stressati: attenzione alle conseguenze

Stress genitorialeOggi purtroppo i ritmi frenetici che scandiscono la vita di molti genitori rendono la loro quotidianetà piuttosto difficile in famiglia: disattenzione cronica, irritabilità eccessiva, stanchezza fisica.
Sfortunatamente non sono pochi i casi in cui i genitori sono così stressati da creare degli episodi che possono finire anche in tragedia, come quelli che a volte sentiamo al notiziario.

La causa dello stress dei genitori

Possono essere varie le circostanze che portano ai genitori periodi di vita estenuanti, però sicuramente tra le prime cause si deve riconoscere quelle legate alle difficoltà iniziali nel riconoscere il cambiamento della propria vita con l’arrivo di un figlio.
Molti genitori, dopo le dimissioni dall’ospedale, tornano a casa con l’intenzione di riprendere i ritmi e le abitudini di sempre, come se la nascita del loro bambino non possa influenzare più di tanto sulla loro vita.

È  proprio questo il primo errore che si commette, con la nascita di un bambino bisogna accettare che il resto della propria vita sicuramente in qualche modo cambierà: i ritmi non potranno essere più quelli di sempre, bisognerà andare incontro totalmente alle esigenze del bambino, sacrificando un po’ del proprio tempo, soprattutto nei primi periodi.

Il ruolo del padre e della madre

Generalmente in molte famiglie al ritorno dall’ospedale, la donna rimane a casa col bambino impegnandosi per la sua cura, nutrimento, cadendo, nella maggior parte dei casi, in un senso di solitudine e di abbandono; invece il padre, concentrandosi totalmente sul lavoro, viene a mancare nel suo ruolo di supporto alla compagna nell’impegno col proprio bambino.

Se invece la donna per scelta o perchè costretta riprende subito a lavorare, soffrirà meno di questa solitudine, ma gli impegni che dovrà affrontare tra lavoro e casa raddoppieranno, creando eventualmente una condizione di stress.

Purtroppo la vita frenetica non è sempre una scelta, ecco quindi una scala di priorità per le cose che possono anche essere tralasciate per non cadere in situazioni di stress.

Prevenire lo stress

Per la neomamma non è indispensabile tenere la casa sempre in perfetto ordine, con un neonato in casa nessuno pretende questo impegno quotidiano; bensì bisogna prendere l’abitudine di chiedere aiuto, alla famiglia se vicina, agli amici se disponibili oppure in alternativa ai servizi pubblici.

Non ci si deve chiudere nel proprio guscio come spesso la società ci costringe a fare, ma bisogna cercare di creare una rete di aiuto intorno a sè per no sentirsi mai soli, soprattutto nei momenti di difficoltà.

Attenzione ai momenti critici

Nei giorni di forte stress fate attenzione a tutto ciò che fate:

  • se avete una lista piena di impegni, cercate di eliminarne alcuni o almeno di adempierli uno alla volta;
  •  massima prudenza quando siete alla guida con il vostro bambino in macchina, non fatevi prendere dai pensieri per evitare distrazioni che possono causare incidenti;
  • durante le manovre in auto attenzione ai pedoni o a chi vi sta vicino;
  • se dovete lasciare il vostro bambino dai nonni o alla tata assicuratevi dia verlo fatto per evitare incidenti sgradevoli.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*