Home / Curiosità / Chiamala così:un nome per la tua bambina

Chiamala così:un nome per la tua bambina

Scegliere un nome per bimnbaI nomi di questo mese sono dedicati alle femminucce.

Sono davvero numerosi i nomi che si possono scegliere per una bambina, a volte, se non si hanno da subito le idee chiare, si ha l’imbarazzo della scelta.

Oggi però, forse per essere alternativi, si dà priorità a nomi stranieri con pronunce non italiane, Essere-mamma vi propone alcuni nomi della nostra origine più antica, quella greco-latina, per non dimenticare un passato che ci appartiene.

Monica

Nome di origine greca, diffuso principalmente nel centro nord d’Italia anche con la variante Monika (soprattutto nella provincia di Bolzano). In principio era diffuso come un nome cristiano per Santa Monica d’Agaste, madre di S.Agostino, in Africa settentrionale. Nell’epoca moderna, ovvero dagli anni settanta, è stato particolarmente di moda per la sua suggestione esotica.

Secondo la tradizione, il nome Monica corrisponde ad una donna decisa, precisa e metodica; in famiglia è una donna affettuosa ed esigente, desidera educare e far regnare l’ordine e la pulizia.

Isabella

Questo nome ha numerose varianti: Elisabetta, Elisa, Elsa, Lisa, Isa, tutti nomi di origine ebraica, composti da “el” e “sheba” col significato di perfezione.

Nel mondo cristiano si è affermato grazie a Santa Elisabetta, madre di San Giovanni Battista, e a Santa Elisabetta d’Ungheria, patrona del 3° ordine francescano.

Isabella in particolare è un nome di derivazione dell’antico spagnolo, diffuso in particolare per il prestigio di alcune regine, tra cui ricordiamo Isabella la Cattolica, regina di Castiglia, e Isabella II di Borbone, regina di Spagna.

Il nome Elisabetta, che a volte si nasconde dietro i diminuitivi di Isabella, Elsa, Elisa, …, designa una donna seria, concentrata sulle sue attività e preoccupata della sua missione di donna e madre.

Lidia

Dal greco “Lydia” col significato di “originaria della Lidia”, un’antica regione storica dell’Asia Minore Occidentale, l’attuale Turchia, assume anche il significato, dall’origine celtica,  “gioia” e “festa“.

Nell’età repubblicana, il nome Lydia, è divenuto anche il soprannome che si attribuiva alle schiave di origine orientali.

Diffuso anche dal culto cristiano grazia a Santa Lidia di Tiatira, discepola di S. Paolo Apostolo e Santa Lydia martire in Illiria sotto Adriano.

Il carattere che si riconosce in questo nome è pacifico e carico di energie e la cui unica  misione è quella di convincere gli altri a credere nella forza dell’amore.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*