Home / Allattamento / E’ sempre possibile allattare al seno?

E’ sempre possibile allattare al seno?

E' sempre possibile allattare al seno?Anche se sei in attesa di gemelli o avrai un parto prematuro, non temere, allattare al seno è sempre possibile.

Se il tuo piccino deve nascere in anticipo causa una patologia pregressa alla gestazione o legata all’attesa, potrà essere ricoverato in terapia intensiva neonatale e la separazione dalla mamma potrà rendere un po’ più impegnativo l’avvio all’allattamento al seno, ma con il supporto giusto potrai allattare al seno il tuo piccolo garantendogli l’alimento migliore per crescere e recuperare più rapidamente.

Informarsi per tempo per poter allattare al seno in ospedale

Se sai già di dover partorire in anticipo, dovrai informarti sulle consuetudini del reparto ospedaliero dove hai deciso di partorire.

In particolare dovrai chiedere in pirmis se l’allattamento è promosso e sostenuto anche per le mamme che hanno partorito prematuramente, poi dovrai chiedere se potrai avere libero accesso, senza troppe rigide restrizioni di orario, al reparto in cui verrò ricoverato il piccolo,.

Lo stesso suggerimento è valido per chi deve partorire dei gemelli.

Infatti anche in questo caso spesso gli gemelli nascono prima del termine e trascorrono un periodo più o meno breve in terapia intensiva, quindi la futura mamma dovrà informarsi per tempo se potrà allattare al seno in reparto.

Il latte materno: un elisir di salute

Le caratteristiche nutrizionali del latte materno rispondo agli elevati fabbisogni calorici, proteici e di minerali del neonato prematuro, e lo rendono più facilmente digeribile e tollerabile.

Ma l’allattamento fa star meglio anche la mamma: infatti per lei è molto importante sapere che sta offrendo al suo bambino l’alimento ideale,  che sta provvedendo al suo benessere. Questa consapevolezza l’aiuta a vivere con maggior serenità il periodo dell’ospedalizzazione e la separazione che ha dovuto affrontare assieme al bambino.

Come avviare la produzione del latte materno in caso di parto prematuro

In caso di parto prematuro i bimbi non  possono attaccarsi al seno per uncerto periodo di tempo, però possono nutrirsi con il latte che la mamma estrarrà per loro.

Stimolare il seno è fondamentale per produrre latte: l’ideale sarebbe provare a tirare il latte nelle prime ore dopo il parto o comunque prima possibile.

La stimolazione delle terminazioni nervose dei capezzoli raggiunge una ghiandola del cervello, l’ipofisi, che rilasci la prolattina per la produzione i latte, e l’ossitocina che provoca il riflesso di emissione.

Inizialmente la mamma dovrà cercare di estrarre il latte dal seno almeno una decina di volte al giorno. Molti ospedali mettono a  disposizione delle neomamme che hanno il piccolo ricoverato un tiralatte: l’ideale  è un modello professionale elettrico.

Una volta avviata la produzione del latte, al neomamma dovrà preoccuparsi solo di mantenere la produzione in vista del giorno in cui il suo piccino comincerà a poppare al seno.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*