Home / Cura del bambino / Gli omogeneizzati

Gli omogeneizzati

Gli omogeneizzati sono degli alimenti per neonati confezionati in condizioni sterili, a base di frutta, ortaggi e carne. La somministrazione di questi preparati avviene intorno al sesto mese di vita del neonato, in corrispondenza, cioè, dello svezzamento, che si concretizza con l’aggiunta nell’alimentazione di elementi diversi dal solo latte materno.

Pro e contro degli omogeneizzati

Come in tutte le cose, anche nel caso degli omogeneizzati le correnti di pensiero sono discordanti. Molti sono i sostenitori degli omogeneizzati. In effetti, questi preparati sono perfettamente controllati e assolutamente sicuri, visto che ogni omogeneizzato è sottoposto ad una attenta serie di analisi. Le proprietà nutritive, inoltre, sono intatte e il bambino non trova alcuna difficoltà ad assaggiarli.

I contrari agli omogeneizzati ritengono, invece, che le mamme ne facciano uso per inerzia, perché hanno la possibilità di trovare un prodotto già pronto, togliendosi l’onere della preparazione. A questa considerazione se ne aggiunge un’altra, quella che vede nell’omogeneizzato una forzatura: se l’apparato digestivo del bambino non è naturalmente predisposto alla digestione di certi tipi di cibi, perché costringerlo ad assumerli sotto celata forma?

La soluzione

Come sempre la soluzione sta nel mezzo. Abituate vostro figlio ad assumere cibi solidi sotto forma di omogeneizzato e contemporaneamente  pensate voi a preparargli qualcosa, in modo che lui possa valutare l’uno e l’altro. Ma il tutto deve avvenire gradualmente, senza precorrere troppo i tempi e senza costrizioni di alcun tipo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*