Home / I consigli della Psicologa / L’importanza dei nonni

L’importanza dei nonni

I nonni sono una figura molto importante per i bambini. Anche quando si cresce, nessuno può dimenticare gli attimi trascorsi con i propri nonni, giocando con loro, andando a spasso e mangiando gelati e caramelle. I nonni, infatti, hanno un tenore di vita molto più pacato e tranquillo dei loro figli e questo gli permette di godersi a pieno i momenti passati con i nipotini.

Oggi, sempre più spesso, le mamme e i papà lavorano tutto il giorno, così i nonni si trasformano in baby-sitter gratuite a cui lasciare i bambini dalla mattina alla sera. In questo non c’è niente di male, anzi. Meglio che i nostri figli siano seguiti da persone fidate, che li amano quanto noi, che da estranei che con loro non intrattengono nessun legame parentale.

Queste osservazioni, però, sfuggono soprattutto alle mamme che, gelose dei rapporti che si stringono tra nonni e nipoti, hanno da ridire sul tipo di educazione che il bambino riceve. In effetti, stando dai nonni più tempo che a casa loro, ed essendo coccolati senza inibizione, i bambini percepiscono l’eccezione come la regola. La conseguenza è un’insofferenza nei confronti dei genitori che, dal canto loro, cercano di impartire delle regole.

Come risolvere il problema

Il dialogo è l’unica soluzione. Bisogna mettersi a tavolino e discutere del problema, se ce n’è uno. Gli scontri e le pressioni psicologiche sul bambino non portano a nulla, semmai peggiorano la situazione. I genitori devono ricordarsi che i nonni sono esseri permissivi per antonomasia e che non si può pretendere di snaturarli. I nonni, dal canto loro, dovrebbero rendersi conto della situazione e cercare di frenare , per quanto è possibile, i loro eccessivi slanci di generosità.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*