Home / Parto / Un parto tranquillo con l’epidurale

Un parto tranquillo con l’epidurale

Per alcune donne il parto naturale è un’esperienza da vivere a tutti i costi, per altre il dolore che ne deriva risulta insopportabile, ma non a tal punto da procedere con un parto cesareo. Grazie all’epidurale, così, le mamme possono avere il loro bambino naturalmente, alleviando nel contempo la sofferenza.

Ma cos’è l’epidurale?

L’epidurale è un’anestesia locale che si pratica durante il parto: viene iniettato attorno alla dura madre – la membrana che ricopre il sistema nervoso centrale – una soluzione che addormenta i nervi del piccolo bacino. Tale iniezione viene fatta sulla schiena dal medico non appena le contrazioni diventano dolorose e nel giro di 10-15minuti il sollievo è già evidente.

Vantaggi

I vantaggi dell’ epidurale sono numerosi. Prima di tutto, consente di vivere a pieno l’esperienza del parto, che risulta più armonico e meno stancante per la mamma. Infatti, dopo 4 o 5 ore si può già stare in piedi, grazie alla velocità con cui avviene il recupero fisico. Per le coppie, poi, che hanno deciso di essere insieme nel momento del parto, è più facile per il papà assistere all’evento perché la situazione è più pacata e meno stancante.

Svantaggi

Sono ben pochi gli effetti indesiderati e tutti di lievissima entità. Va scongiurato il pericolo, ventilato da molti, di un’eventuale paralisi: l’iniezione viene effettuata attorno e non nel midollo stesso. Si possono verificare dei problemi nel caso di un’infiammazione dei tessuti lesi dall’iniezione o nel caso di un batterio presente in sala parto o, semmai, di una reazione allergica, ma tutto svanisce in pochi mesi e senza conseguenze.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*