Home / Senza categoria / Sesso in gravidanza

Sesso in gravidanza

Sicuramente tutte le coppie che aspettano un bambino si chiedono, se il sesso in gravidanza può essere pericoloso per il feto. E’ normale farsi questa domanda perché l’affascinante mondo riproduttivo rimane per ognuno di noi una sorta di mistero mai svelato, sebbene la scienza e la medicina abbiano proceduto a scandagliarne le fasi con chiarezza e precisione. I futuri genitori temono, così, che avere rapporti sessuali mentre la donna è incinta sia pericoloso e, per evitare qualsiasi tipo di un’eventuale complicazione, si spegne a poco a poco la fiammella della passione di cui, al nono mese di gravidanza, non rimane più nulla.

La gravidanza è un ostacolo per l’amore fisico, ovvero per il sesso?

Secondo alcuni studi, la penetrazione durante la gravidanza, se praticata nell’ultima fase della gestazione, può avere un effetto positivo sul collo dell’utero, provvisto, tra l’altro, di un tappo mucoso impermeabile agli spermatozoi, mentre è fortemente sconsigliata nei primi tre mesi. E’ pur vero che le donne sono spesso indisposte durante i mesi di gravidanza e la nausea o l’irritabilità possono nuocere al desiderio sessuale a tal punto da rendere il sesso un castigo.
Per un’altra belle fetta di donne in dolce attesa, invece, si verifica esattamente il contrario. Gli ormoni in subbuglio, anziché soffocare la voglia di intimità con il partner, la accentuano. Fare l’amore durante i canonici nove mesi è molto importante per la coppia perchè permette di recuperare più facilmente la normale attività sessuale dopo il parto, quando qualsiasi preoccupazione o fastidio è cessato.

Casi in cui il rapporto sessuale è sconsigliato

Ci sono, tuttavia, casi in cui il sesso è sconsigliato, casi che sarà il medico ad analizzare. Il primo riguarda le minacce d’aborto precedenti: se si è vissuta un’esperienza del genere è bene affaticarsi il meno possibile per evitare che se ne ripresenti un’altra. Se notiamo sanguinamenti inspiegabili o perdite di liquido amniotico evitiamo i rapporti sessuali fino a nuovo controllo dal ginecologo. Infine, se abbiamo la cosiddetta placenta previa – la condizione in cui la placenta si trova in una posizione anomala, ad esempio vicino al collo dell’utero – è meglio starsene a riposo: ci sarà tempo per recuperare il desiderio sessuale e nostro marito o il nostro compagno capiranno!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*