Home / Guida alla gravidanza / Il fumo:un nemico per le future mamme

Il fumo:un nemico per le future mamme

Il fumo nuoce gravemente alla salute

questa è la scritta più ricorrente che  leggiamo sui pacchetti di sigarette. Lo scopo è quello di disincentivare l’acquisto del tabacco. Tutti sanno che il fumo fa male, ma davvero tutte le mamme sanno che non bisogna assolutamente fumare durante la gravidanza?

Davvero tutti i papà sono consapevoli del fatto che le scie di fumo passivo che si ostinano a disseminare per casa sono dannose per il loro figlioletto ingenuamente accoccolato nel ventre materno?
L’arrivo di un bebè è un valido motivo per smettere di fumare. Se proprio i papà non possono fare a meno della sigaretta, che cerchino almeno di non accenderla in presenza della gestante.

Gli effetti negativi del fumo sul feto e sul neonato

Durante i nove mesi di gravidanza fumare fa aumentare il rischio di aborto, la possibilità che sorgano difetti e patologie, nonché la probabilità che il parto avvenga precocemente. Il nostro bimbo ne soffrirebbe a tal punto da nascere piccolo e sottopeso. Anche le mamme corrono dei pericoli in prima persona: fumare durante la gravidanza può causare trombosi e ictus in soggetti particolarmente sensibili.

Dopo il parto

gli effetti negativi della sigaretta anziché scemare si acuiscono. E’ stato scientificamente dimostrato che la sindrome di morte in culla, la SIDS, si verifica con più frequenza nei neonati che sono stati esposti al fumo passivo. Inoltre i piccoli che hanno delle mamme fumatrici sono maggiormente predisposti alle bronchiti, all’asma e all’otite acuta.
Se non siete ancora mamme e state cercando di avere un bambino, non dimenticate che il fumo abbassa la possibilità di rimanere incinta, compromettendo la fertilità.

Clicca e guarda il video ti aiuterà a SMETTERE DI FUMARE

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*