Home / Cura del bambino / La crescita del bambino nei primi mesi

La crescita del bambino nei primi mesi

Nel momento in cui mettiamo al mondo il nostro piccolo dovremo seguirlo, educarlo e aiutarlo nelle tappe fondamentali della sua vita.

E’ importante sapere come comportarsi mentre vediamo nostro figlio crescere e imporsi: dobbiamo cercare di non essere né troppo rigide né troppo morbide.

Le tappe di crescita del bambino appena nato

Dai 15 ai 24 mesi il bimbo comincia ad esplorare lo spazio che lo circonda.

E’ curioso, indaga i fenomeni spazio temporali e dà credito alle sue conclusioni in modi che noi non concepiamo e per cui ci innervosiamo. E’ il caso dei giocattoli lanciati in ogni dove, disseminati per casa e che ritroviamo nei posti più impensati. Noi non percepiamo nient’altro che disordine e non capiamo che il nostro piccolo sta organizzando il suo laboratorio: buttando via gli oggetti e lasciandoli cadere sul pavimento sta sperimentando la legge di gravità e, nel tentativo forse di combatterla, ne è affascinato continuamente.

Tra i 16 e i 24 mesi il piccolo ha raggiunto una buona coordinazione tra mani e vista : raggruppa gli oggetti, li estrae con disinvoltura dalle scatole e dagli involucri. Inizia inoltre, a relazionarsi attivamente con i suoi coetanei, li studia e li imita: lasciamolo fare e stupiamoci con lui dei suoi progressi.

Intorno ai 24 mesi il linguaggio di nostro figlio contempla più parole e la sua capacità di imporsi è migliorata.

Qui comincia la fase più difficile: ci ritroveremo fin troppe volte  a fare braccio di ferro con lui che non vuole assolutamente scendere a compromessi con noi. Non irrigidiamoci e proponiamogli un’alternativa in modo che lui possa sì scegliere autonomamente ma all’interno di un range che noi gli abbiamo indicato.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*