Home / Cura del bambino / Andare al nido fa crescere meglio

Andare al nido fa crescere meglio

Ormai è confermato dagli psicologi e dagli studi legati al comportamento infantile, che andare all’ asilo nido aiuta lo sviluppo del bambino, infatti il contatto con educatori e coetanei sin dal primo anno di vita diventa un ottimo stimolo per imparare più in fretta ed essere autonomi. In particolare, secondo i ricercatori, chi viene coinvolto dalle maestre in attività guidate, sviluppa il linguaggio in modo progressivo, rispetto a chi viene tenuto a casa.

Imparano a diventare autonomi

Un fattore che determina l’ importanza del frequentare l’asilo nido è sicuramente quello legato alla socializzazione con coetanei e quindi all’ imparare imitando. Vedendo i coetanei il bambino è spinto a fare quello che fanno gli altri: impara a mangiare da solo senza l’aiuto costante della mamma o del papà, dei nonni o della tata, impara a sedersi da solo sul vasino, a fare il riposino pomeridiano e a mettere a posto i giochi dopo averli usati.

Se non è possibile iscriverlo al nido?

Se per vari motivi non è possibile iscrivere il proprio piccolino all’asilo nido, bisogna cercare di ricreare alcune situazioni che nascono al nido: bisogna sottoporre loro oggetti e situazioni nuovi, cercare di incontrare persone con figli della stessa età dei vostri, ritagliare del tempo nella giornata da dedicare ai vostri figli con attività ludiche.

 

Un commento

  1. Io personalmente ho iscritto mio figlio al nido a un anno e 1/2, prima di tutto perchè , abitando lontano dai nonni e parenti, non volevo che mio figlio crescesse solo con la presenza della mamma e del papà. Al nido ha potuto giocare, per qualche ora, con bimbi coetanei, ha potuto vivere in un ambiente diverso da quello delle mura domestiche, è potuto crescere in presenza di nuove figure adulte che lo stimolassero con il canto, la musica, i giochi, i lavoretti di carta.
    Condivido a pieno questa scelta di mandare i propri figli, anche se solo per qualche ora, in una struttura dedicata alla socializzazione con i loro coetanei.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*