Home / Cura del bambino / Le prime visite mediche del neonato

Le prime visite mediche del neonato

Le prime visite mediche del neonato Fin dal momento del parto il tuo bambino sarà visitato con tanta cura periodicamente, per verificare che tutto vada bene. In genere la cadenza delle visite di controllo nel primo anno di vita del tuo bambino, dipendono dal paese in cui vivi. Queste sono molto importanti, perchè consentono di accertare che tutto vada bene, offrendoti inoltre l’opportunità di chiarire i tuoi eventuali dubbi.
Leggiamo insieme quali sono i controlli medici a cui è sottoposto il neonato.

La salute del neonato alla nascita

Il primo esame medico a cui il piccolo viene sottoposto, avverrà immediatamente dopo la nascita: oltre a registrare il peso e la circonferenza della testa, i medici gli palperanno l’addome, per controllare gli organi interni, assicurarsi che gli arti abbiano le stesse dimensioni e che i piedi siano allineati correttamente.
Anche la spina dorsale verrà controllata, per verificare che sia sviluppata in modo corretto, verrà esaminato l’interno della bocca, per assicurarsi che il palato (la parte superiore della bocca) sia ben formato.  In alcuni casi, è possibile che il piccolo possa essere sottoposto al controllo dell’udito.

Altri tipi di esami medici

  • Ascoltare il cuore e i polmoni
    Circa il 50% dei neonati può avere il soffio al cuore, un disturbo in genere innocuo, che scompare nel giro di qualche settimana
  • Si esaminano orecchie, occhi e bocca, per escludere eventuali infezioni
    La congiuntivite è piuttosto frequente, solitamente non è grave, ma non va sottovalutata. Il medico consiglierà sicuramente delle gocce specifiche o una soluzione per fare al piccolo degli impacchi .
  • Nei maschi vengono controllati i genitali e se i testicoli sono scesi
    Circa il 4% dei maschi nasce con i testicoli non discesi nello scroto. Di solito questi tendono a scendere naturalmente nel giro di 6 mesi, in caso contrario, verso i 18 mesi di vita del bimbo, occorre intervenire con un piccolo intervento chirurgico correttivo.
  • Le gambe vengono fatte ruotare per controllare le articolazioni delle anche ed escludere la lussazione congenita dell’anca.
    La lussazione congenita dell’anca colpisce circa 1 bambino su 500, mentre la percentuale sale sensibilmente in caso di lussazione parziale. Può essere necessaria l’applicazione di un apparecchio ortopedico, per un periodo che va dalle 6 alle 12 settimane.
    Si controlla anche che l’orifizio anale si sia aperto poichè il meconio sarà espulso con le sue prime feci.

I riflessi

Il pediatra controllerà anche alcuni dei riflessi del piccolo, per accertare che il suo sistema nervoso centrale funzioni bene.

  • Sbattere le palpebre
    Un lampo di luce o un soffio d’aria dovrebbe fargli sbattere le palpebre
  • Cercare il cibo
    Se gli accarezzi la guancia, il bimbo dovrebbe voltarsi verso di te con la bocca aperta in cerca del capezzolo
  • Suzione
    Se gli si mette in bocca un dito, una tetarella o il capezzolo, egli cercherà automaticamente di succhiare.
  • Riflesso di Moro
    Sollevandolo per i piedi in modo rapido ( lo fa esclusivamente il pediatra se ne ravvisa la necessità), il bebè abduce le braccia e allarga a ventaglio le dita delle manine, come se volesse abbracciare qualcosa.

Dalla 6° all’ 8° settimana

Il controllo medico del bimbo successivo ai primissimi periodi di vita, riguarderà le aree dello sviluppo, compreso il suo stato di salute generale e il suo livello di attenzione.
Per esempio dovrai riferire al pediatra la dieta del bimbo, cosa mangia, se comincia a sorridere, se risponde agli stimoli dei suoni e agli stimoli visivi: se è in grado di vedere gli oggetti a una distanza di 3 metri e se riesce a seguirne il movimento. Poi verranno controllati nuovamente peso, altezza e circonferenza della testa, verranno esaminati il cuore e i polmoni, i genitali, le orecchie, gli occhi, la bocca, le anche e le gambe.

CONISIGLI UTILI: Il giorno della visita

Non dimenticare il libretto riguardante la salute di tuo figlo, nel quale potrai annotare eventuali domande da porre al medico.
Se il tuo bambino è un po’ grande, porta qualche giocattolo, un libro illustrato o il suo latte, per distrarlo.
Porta anche il pannolino pulito, perchè durante la visita il piccolo sarà spogliato completamente.
Se il bimbo è stato malato, oppure è un prematuro, devi dirlo al pediatra, perchè in questo caso il suo periodo di sviluppo va considerato diversamente.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*