Home / Cura del bambino / Musicoterapia prenatale

Musicoterapia prenatale

MusicaCome farla senza uscire di casa?
Benchè ci siano molti centri specializzati nella preparazione al parto e nella stimolazione prenatale che usano metodi basati sulla musicoterapia, non c’è dubbio che la cosa più comoda è farlo senza uscire di casa.
E’ molto facile.
Basta dedicare almeno 30 minuti al giorno, puoi metterti comoda sulla poltrona e riposarti, oppure ascoltare musica mentre sei impegnata in altre faccende casalinghe o lavorative.

 

 

  • Poichè la musica si trasmette attraverso la mamma, si sconsiglia l’uso di qualsiasi tipo di auricolari; è meglio ascoltare musica in un ambiente normale con un volume adeguato (nè molto basso nè molto alto).
  • Bialtopalante: tu e tuo figlio potete ascoltare la stessa musica usando tu un auricolare ed istallando sul tuo ventre un altoparlante per lui ( li troverai nei specializzati). Scoprirai che il piccolo, in soli cinque secondi, reagisce al suono.
  • Se lavori fuori casa e hai figli, sicuramente la tua agenda può essere così piena di impegni da non avere tempo per fare esercizi di rilassamento, puoi, però, ascoltare musica se sei in macchina, in viaggio, in sala d’attesa per una visita medica, in cucina, al bagno,…

La musica ideale

I seguenti brani musicali offrono un suono simile a quello che il feto sente nel’utero:

  • Quintetto Trucha in La maggiore per piano e corda, di Schubert;
  • il Lungo concerto in re per chitarra, di Vivaldi;
  • il Concerto per piano n°21, di Mozart;
  • il Concerto in arpa in si bemolle maggiore, di Haendel;
  • il Concerto per flauto in re maggiore, di Vivaldi;

La musica domestica

Puoi anche registrare un CD con le tue canzoni preferite, controlla che la selezione sia corretta ed abbia un passaggio dolce da una canzone all’altra: i suoni acuti tendono ad eccitare e ad attivare l’attenzione; i gravi, a rilassare e ad inibire.

L’obbiettivo è imitare i battiti

Per sinotnizzare i battiti del tuo cuore, canticchia un suono vocalico. Comincia a sussurrarlo ed aumenta il tono  lentamente producendo un suono simile a quello di una sirena. Aumetando il tono, immagina che il suono continui a salire attraverso la colonna vertebrale sino al cuore; cerca di farlo delicatamente.

Ballare un valzer

Cerca di spronare anche il tuo compagno a partecipare a questo esercizio, eccellente per comunicare con vostro figlio.
Mentre ballate lasciatevi trasportare dalla musica di sottofondo: valzer di Strauss (Danubio blu, Valzer dell’imperatore, ….), di Chaikovski (Schiaccianoci), melodie di Mozart, di Vivaldi o di Schubert.

Allegria per il corpo

Mozart sapeva benissimo che non c’è niente di meglio della musica per accrescere il coraggio; Beethoven seppe avvolgere la sua sinfonia n°8 di vitalità ed allegria. Puoi ascoltare, anche qualsiasi musica attuale, basta che ti piaccia e ti faccia sentire felice.
Nel momento in cui ti accorgi che le paure ed i dubbi si impadroniscono di te, metti la tua mente in salvo e lasciati trasportare delle emozioni positive che generano i Preludi e le Fughe per organo di Bach o le composizioni di Reger e Chaikovski

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*