Home / Parto / Dopo il parto / Il recupero fisiologico dopo il parto

Il recupero fisiologico dopo il parto

Il parto segna la fine della gravidanza ma non dell’impegno del corpo che deve recuperare le condizioni iniziali prima dei nove mesi.
Prima di tutti è l’apparato genitale della donna che deve ritornare alle sue dimensioni d’origine, fortemente messo a dura prova nei 9 mesi di attesa.

Come avviene il recupero dopo il parto?

L’apparato genitale della donna dopo il parto impiega circa un mese e mezzo per ridimensionarsi, per cicatrizzare eventuali tagli come quello dell’ episiotomia (taglio praticato in caso di parto naturale, tra l’ano e la vagina), oppure quello del parto cesareo.

Dopo il parto l’utero subisce un vero e proprio processo di pulizia di tutto il tessuto che lo ricopriva durante la gravidanza, infatti tramite contrazioni discontinue ma forti e spesso anche dolorose, che danno luogo alle cosiddette lochiazioni, l’utero espelle fuori tutto ciò che è rimasto da dopo il parto.
Tali perdite nei primi giorni sono costituite da sangue e che via via vanno schiarendosi fino a diventare biancastre.

Per aiutare l’utero e tutto l’apparato coinvolto durante il parto la gravidanza a ritrovare la propria forma e quindi a restringersi, si consiglia di utilizzare subito un fascia elastica addominale,

L’allattamento al seno aiuta l’utero a restringersi

Un ottimo alleato per il recupero fisico e fisiologico dell’utero è l’allattamento al seno, infatti è tramite la suzione del bambino che viene stimolata l’ossitocina, l’ormone che causa le contrazioni muscolari dell’utero.
Se le contrazioni sono troppo dolorose, difficili da sopportare, puoi rivolgerti al tuo medico per farti prescrivere un antidolorifico che non contrasta con l’allattamento.
Per alleviare il disagio delle perdite dei primi giorni , puoi utilizzare degli assorbenti anallergici e molto morbidi, per evitare irritazioni dei tessuti locali in conseguenza del parto e, se presente, della cicatrice dell’episiotomia.
Per l’igiene intima si possono utilizzare lavande esterne, magari con l’aggiunta di disinfettanti.

Il tuo recupero dopo il parto invece come è stato? 

Lascia con un commento la tua esperienza, potrebbe essere utile per altre mamme che devono affrontare il post partum

Clicca qui per ESERCIZI PER IL PERINEO dopo il parto

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*