Home / Cura del corpo / Tingere i capelli in gravidanza

Tingere i capelli in gravidanza

Tingere i capelli in gravidanza

Tingere i capelli in gravidanza

Molte donne si domandano se è possibile tingersi i capelli in gravidanza, visto che , attraverso il cuoi capelluto, le sostanze chimiche delle varie tinture possono essere trasmesse nel sangue.

 

Per non avere timori è meglio aspettare la fine della 12° settimana, periodo in cui gli organi del vostro bambino si sono formati e sviluppati.

Dopo il primo trimestre si possono fare ad esempio i colpi di sole, poichè in questo caso la quantità di ammoniaca che arriva a toccare il cuoi capelluto è minima, oppure qualsiasi altra tinta che non vada a toccare il cuoi capelluto.

Quali tinte è possibile utilizzare in gravidanza?

Se dovesse essere proprio necessario tingere i capelli durante il periodo di gestazione, è possibile acquistare alcuni prodotti in erboristeria privi di sostanze chimiche, come ad esempio prodotti a base di henné o di camomilla, in quanto la tossicità delle tinte non è attribuibile solo all’ammoniaca, ma anche ad altre sostanze quali la resocina, parabeni,..

Anche se su tale argomento sono discordanti i pareri riguardo la trasmissibilità della tossicità delle tinte al feto, è meglio evitare le tinte in gravidanza.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*