Home / Guida alla gravidanza / Cistite in gravidanza

Cistite in gravidanza

cistite in gravidanzaCos’è la cistite

La cistite è un processo di infettivo-infiammatorio della vescica la cui probabilità dipende dall’età e dallo stato fisico della persona.
Scopri come affrontarla e come prevenirla soprattutto in gravidanza.
La maggior parte delle infezioni delle vie urinarie sono causate da batteri, microorganismi che invadono qualsiasi zona delle vie urinarie; anche se esistono tipi di infezioni non causate da germi.
I segnali d’allarme che possono essere un principio di cistite sono i seguenti:

  • voglia di urinare molto frequentemente e in piccole quantità,
  • bruciore che accompagna la minzione,
  • fastidioso prurito nella zona vaginale.

Per quanto riguarda la donna in gravidanza la situazione è ancor più delicata, in quanto il cambiamento ormonale e la crescita progressiva del feto all’interno dell’utero, rendono la minzione più frequente, aumentando il rischio di cistite.

L’utero in crescita comprime le vie di uscita dell’urina.

I sintomi di una cistite in gravidanza sono simili ad una cistite comune, ma possono essere accompagnati anche da febbre, mal di schiena e tracce di sangue nell’urina.

Quali sono i fattori che possono causare la cistite?

Tra i fattori che possono causare la cistite sono

  • i rapporti sessuali
  • scarsa igiene intima

Quando una donna ha rapporti sessuali, i germi della vulva e della vagina si introducono con facilità il canale uretrale, salendo fino alla vescica.

Consigli utili per prevenire la cistite

  • Svuotare la vescica frequentemente e urinare sempre dopo i rapporti sessuali
  • lavarsi le parti intime con acqua e detergente prima e dopo il rapporto sessuale
  • bere molta acqua, per far sì che i germi siano diluiti nelle urine
  • assicurarsi dopo aver urinato di aver svuotato completamente la vescica
  • indossare biancheria intima di cotone ed evitare calze e indumenti troppo stretti
  • mangiare yogurt naturale con fermenti lattici vivi
  • tenere le difese immunitarie alte con una dieta nutriente

Un commento

  1. Discuti di questo argomento anche nel Forum di EssereMamma

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*