Home / Parto / Dopo il parto / Madre e figlio

Madre e figlio

Madre e figlioIl rapporto tra madre e figlio nel primo anno di vita, in genere è molto intimo e sembra quasi che nessuno possa farne parte.
Ciò nonostante, il padre deve avere in questo rapporto a due, un ruolo molto importante: deve cercare di rappresentare un altro rapporto per il bambino, un rapporto che vada oltre quello esclusivo che ha con la madre.

Madre e figlio, soprattutto nel primo periodo che segue la nascita, possono diventare un tutt’ uno, facendosi sopraffare dalle emozioni.
E’ proprio in questo periodo, che il compagno e padre del bambino deve intervenire, aiutando la propria compagna a rimanere se stessa senza lasciarsi travolgere dalle emozioni e sensazioni infantili che spontaneamente esterna con il proprio bambino.

Il compagno deve cercare di inserirsi tra lei e il bambino, dandole così la possibilità di riposarsi fisicamente e di ritrovare un po’ del suo spazio, interamente avvolto dall’ evento della nascita.
Il ruolo del padre deve essere quello di custode:
allontanare la madre dal proprio piccolo quando non riesce a dire di no, nonostante la stanchezza,
deve insistere affinché il bambino dorma nel suo lettino per dare maggior riposo durante la notte alla donna e dire la sua durante lo svezzamento.

Il padre deve insistere per avere un rapporto con il proprio figlio già dai primi giorni dalla nascita, in quanto  l’iterazione del padre con il figlio è diversa da quella stimolata dalla madre, il rapporto che instaura il padre è più fisico e giocoso, e  sarà una nuova attrazione positiva per il bambino ed un esempio di relazione diversa che si può avere oltre a quella instaurata con la madre, già nei mesi durante la gravidanza.

Il bambino deve crescere formando una coppia con l’uno e con l’ altro genitore.

Crescendo noterà che anche i genitori hanno un rapporto a due che lo esclude, sarà l’ inizio dell’allontanamento dalla coppia che forma con la madre, per spingersi a cercare nel vasto mondo relazioni di amicizia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*