Home / Inizio della gravidanza / Quando astenersi dai rapporti sessuali in gravidanza

Quando astenersi dai rapporti sessuali in gravidanza

Durante la gravidanza la sessualità subisce profondi mutamenti, causati da fattori psicologici ma anche fisici.

In alcuni casi è proprio il medico a consigliare una vera e propria astinenza dai rapporti sessuali.

Quando conviene astenersi dai rapporti sessuali?

  • In presenza di un rischio di parto precoce dovuto a casi familiari antecedenti o al collo dell’utero corto e stretto.
    In questi casi, le prostaglendine (sostanze fisiologiche presenti nel liquido seminale cui viene attribuito un ruolo importante nella trasmissione degli impulsi nervosi, e nella reazione cellulare agli stimoli), non faranno altro che accelerare la dilatazione e la maturazione del collo dell’utero.
    E’ per questa ragione che chi vuole accelerare la nascita utilizza spesso il metodo italiano: “fare l’amore per provocare il parto!
  • Se c’è già stato in passato un aborto spontaneo nei primi mesi di gravidanza.
    In questi casi bisogna evitare la penetrazione durante il rapporto sessuale almeno durante i primi mesi della gravidanza, in seguito, sarà il vostro ginecologo di fiducia a consigliarvi come comportarvi.
  • In caso di placenta previa
    Cioè quando la placenta si è attaccata al di sopra del collo dell’ utero.
  • Nei casi di ipertensione o di emorragia apparsa all’inizio della gravidanza
    E’ normale che piccoli sanguinamenti compaiano dopo un rapporto sessuale, poiché l’utero diventa più fragile in questo periodo di gestazione; nonostante ciò, se queste perdite persistono e diventano abbondanti è il caso di consultare immediatamente il proprio ginecologo.
  • Infine, chiaramente
    Si vieta alcuna penetrazione una volta che si sono rotte le acque, i rischi di infezione per il feto sono in questo caso molto elevate.

Leggi gli altri articoli correlati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*