Home / Guida alla gravidanza / Il ruolo di lui nella sessualità della donna in gravidanza

Il ruolo di lui nella sessualità della donna in gravidanza

Il modo di vedere la propria compagna e il proprio desiderio cambiano.

Durante il periodo della gravidanza l’ uomo può cambiare il suo desiderio nei confronti della propria compagna incinta: può conservare un desiderio molto vivo, trovando la propria donna radiosa e ancora più sensuale, oppure può trovare molto faticoso e complicato adattarsi a questa nuova situazione.

L’ uomo vede il ventre crescere e il corpo della propria donna trasformarsi, e vede perdere anche il suo lato seduttore.

L’ immagine della propria donna come madre è sempre e troppo presente nella sua mente, e il proprio desiderio sessuale non viene stimolato da questa nuova realtà.
Anche le sue prospettive future di responsabilità paterne possono spaventarlo e turbare il suo equilibrio. A volte questi pensieri possono essere solo la manifestazione del cambiamento del proprio desiderio sessuale: inconsciamente cambia il modo di voler fare l’ amore, in cui non si desidera più solo il piacere fisico legato al coito, ma anche voglia di carezze e baci.

Gli aspetti che assillano il futuro padre

Mentre vede cresce il ventre della propria donna,ed avvicinarsi il giorno in cui diventerà padre, il vostro compagno si domanda quale ruolo avrà dopo la nascita del bambino, se no si ritroverà trascurato …. tutto questo sempre e spesso inconsciamente!!

Conclusioni:

evitate di rimandare troppo la sua partecipazione alla gravidanza come uomo o di mettere in dubbio le sue capacità di futuro padre.
Provate a parlarne, a dire ciò che sentite, cercate di fargli delle domande su ciò che lui pensa e sul suo stato d’ animo, di coinvolgerlo nei preparativi per accogliere il nuovo nascituro e di parlargli della vostra gravidanza, di informarlo su i vostri cambiamenti legati alla gestazione ……e di confidargli anche voi cosa sentite e vivete!
Si sentirà meno escluso e i vostri desideri si incontreranno più facilmente.

Articoli correlati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*