Home / Cura del bambino / Come aiutarlo a togliere il Ciuccio

Come aiutarlo a togliere il Ciuccio

Seno, ciuccio, biberon,…. come aiutare il proprio bambino a separarsene?
Generalmente alcuni bambini decidono così un giorno di lasciare spontaneamente il biberon oppure il ciuccio, verso i tre o i quattro anni, invece per altri bambini è meno facile, e soprattutto per i genitori non è facile privarsi di questo grande aiuto.

Il ciuccio, una questione privata.

Per un piccolo attacco di malinconia o un grande bisogno d’affetto, il ciuccio è sempre lì per tranquillizzare, rassicurare e consolare tutti i dispiaceri.
Tra lui e il vostro bambino c’è una vera storia d’amore e da ormai molto tempo!
Il ciuccio gli parla di voi e prolunga la vostra presenza.
Questa è la sua importanza, ma quando sarà l’ ora di togliere questo elemento così speciale per il vostro bambino sarà difficile.
Il destino del ciuccio è quello di essere abbandonato, prima o poi, in un angolo. Ma sarà il vostro bambino a decidere il momento per farlo ….
Aspettando questo momento, tocca a voi genitori adottare l a strategia affinché non diventi troppo “invadente”.

Dovete porre dei limiti all’utilizzo del ciuccio

Spiegate al vostro bambino che il suo ciuccio non può essere onnipresente in qualsiasi situazione: a tavola, in bagno, …
Potrebbe lasciarlo anche da parte durante la passeggiata, e riprenderlo durante il sonnellino.
In qualunque caso cercate di procedere sempre con dolcezza, mai con la costrizione.

Siate razionali!

Se il vostro piccolo dimentica di reclamare il ciuccio, anche se ha un grosso dispiacere, non glielo ricordate, non gli porgete il ciuccio per consolarlo! Non siate più dipendenti voi del ciuccio che il vostro bambino.
Proponetegli qualcos’ altro: un piccolo peluche, per esempio, se il suo ciuccio era così importante. Potrebbe essere la fase giusta della transizione e ciò talvolta funziona.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*