Home / Parto / Come si manifestano le contrazioni

Come si manifestano le contrazioni

I muscoli dell’ utero, sotto l’ effetto degli ormoni che provocheranno la nascita del bambino, si contraggono a intervalli regolari, all’ inizio le contrazioni sono distanziate tra di loro, dopo progressivamente si avvicinano sempre di più. Questo “travaglio” dell’ utero permette la riduzione del collo dello stesso, la sua apertura e il movimento del bambino verso la vagina.

Intervalli delle contrazioni

Annotate il tempo che intercorre tra le contrazioni: all’ inizio ( e questo può manifestarsi 48 0 24 ore prima del parto), gli intervalli sono importanti, un’ ora o più.
Quando il tempo che intercorre tra ogni contrazione diminuisce per arrivare a 15 o 20 minuti, è tempo di preparasi per andare in ospedale.
Nel caso di seconda nascita prevedete una partenza anticipata: il travaglio potrebbe essere molto più rapido della prima gravidanza.

L’ effetto delle contrazioni

L’ utero contraendosi riduce il collo in dietro provocando la sua dilatazione.
Poco a poco, il collo dell’ utero scomparirà, cioè si allargherà fino a raggiungere una dozzina di centimetri di larghezza, e proprio grazie a questo processo il bambino effettuerà il passaggio naturalmente dalla vagina, fino all’ espulsione.

Articoli correlati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*